Ecologia politica

http://bunker.nu/?komyniti=k%C3%B6p-Viagra-%C3%96stersund-%28Fr%C3%B6s%C3%B6n-Air-Base%29&f55=ae

http://tinyiron.net/?serpantin=opcje-binarne-wersja-demo&75b=a1 Articolo pubblicato su Jacobin Magazine | Traduzione a cura di Sergio Farris
https://www.jacobinmag.com/2016/11/engels-marx-ecology-climate-crisis-materialism/

Poche collaborazioni politiche ed intellettuali sono paragonabili a quella fra Karl Marx e Friedrich Engels. Non scrissero insieme solo il Manifesto comunista del 1848, prendendo parte alla rivoluzione di quello stesso anno, ma anche due lavori precedenti, La sacra famiglia del 1845 e l’Ideologia tedesca del 1846. Alla fine del decennio 1870, quando i due socialisti scientifici abitarono vicino e poterono conferire quotidianamente, erano soliti camminare avanti e indietro, ognuno su un lato della stanza, nello studio di Marx, lasciando segni sul pavimento quando si giravano sui tacchi, mentre discutevano di svariate idee, piani e progetti.

http://www.sebastien-poitevin.com/?semka=top-option-investimento-minimo&7ad=d8 Spesso si leggevano l’un l’altro passaggi dei loro lavori in corso di realizzazione. Engels lesse l’intero suo manoscritto Anti-Dühring (al quale Marx collaborò nella stesura di un capitolo) a Marx prima della pubblicazione. Marx scrisse l’introduzione a Il socialismo: dall’utopia alla scienza di Engels. Dopo la morte di Marx nel 1883, Engels preparò per la publicazione i volumi secondo e terzo del Capitale, traendoli dalle bozze che l’amico aveva lasciato. Se Engels, come egli stesso ammise, stava all’ombra di Marx, fu nondimeno, a pieno titolo, un gigante intellettuale e politico.

http://moragbrand.com/?ljap=online-silver-trading&bd0=7f online silver trading

1867-2017 | 150 anni dalla pubblicazione del primo libro del Capitale di Karl Marx

Finisca il tempo dei mezzi termini "politically correct"

ご満足いただけなかった場合、
いつでも、どのような理由でも
交換・返品をお受けします。

 
«Mi piace molto il pubblico autentico isolamento in cui ci troviamo ora noi due, tu ed io. Corrisponde del tutto alla nostra posizione e ai nostri principi. Il sistema delle reciproche concessioni, dei mezzi termini tollerati per correttezza, e il dovere di assumersi davanti al pubblico la propria parte di ridicolaggine insieme con tutti questi somari del partito, son cose finite»
 
Da Franz Mehring, Vita di Marx, L'esilio a Londra, Vita d'esule

Chi è online

Abbiamo 49 visitatori e nessun utente online

social

Feed RSS  Facebook  Twitter