La rivoluzione delle donne

 
http://stadsmagasinet.se/blog/tag/tag-heuer/ 8 marzo | GIORNATA INTERNAZIONALE della DONNA
 
7 MARZO 2015 | ore 17
Libreria LIBeRITUTTI
Via Tommaseo 49, La Spezia (SP)
 
incontro con la scrittrice  Simona Baldanzi
autrice di Figlia di una vestaglia blu
e di Il mugello è una trapunta di terra
 
Figlia di operai, marcata come i jeans Rifle che la sua mamma ha cucito in fabbrica cinque giorni a settimana per più di trent’anni, Simona decide di scrivere una tesi di laurea sui minatori che forano le montagne del Mugello per far passare, come una pallottola, il treno ad alta velocità. L’ingiustizia sui deboli li accomuna: lei è ferita, la sua terra sanguina acqua e quei lavoratori in galleria, lontani da casa, isolati in campi base, soffrono. In questa ricerca fatta di cantieri difficilmente accessibili, tute arancioni che parlano dialetti del sud, polvere da ingoiare, Simona, “la ragazza dei questionari”, incontra volti combattivi e dolenti, colori, parole che le fanno ripensare ossessivamente alla sua giovane e semplice vita, al suo paese e i suoi personaggi, alla sua umile famiglia, ma anche a quel covo di dolore custodito per sua mamma che la spinge a indignarsi e a lottare. In una coscienza che non è solo di classe, ma anche la sua. Tra Ken Loach e Michael Moore, Simona Baldanzi scrive un lungo monologo ossessivo dove tutto sembra scorrere lì, in presa diretta, sotto ai nostri occhi. Un romanzo operaista moderno, una storia di lotta e di fatica, disfatta e resistenza umana, di donne in catena e uomini sottoterra, che nonostante tutto non vogliono farsi “mettere sotto”.
 
 
Simona Baldanzi | Figlia di una vestaglia blu
 
Tina Modotti | Foto
 
Critica rivoluzionaria dell'esistente
Teoria e prassi per il non ancora esistente
www.antiper.org
 

1867-2017 | 150 anni dalla pubblicazione del primo libro del Capitale di Karl Marx

Finisca il tempo dei mezzi termini "politically correct"

informatica operazioni binarie  

 
«Mi piace molto il pubblico autentico isolamento in cui ci troviamo ora noi due, tu ed io. Corrisponde del tutto alla nostra posizione e ai nostri principi. Il sistema delle reciproche concessioni, dei mezzi termini tollerati per correttezza, e il dovere di assumersi davanti al pubblico la propria parte di ridicolaggine insieme con tutti questi somari del partito, son cose finite»
 
Da Franz Mehring, Vita di Marx, L'esilio a Londra, Vita d'esule

Chi è online

Abbiamo 34 visitatori e nessun utente online

VCNT - Visitorcounter

271651 (77)

social

Feed RSS  Facebook  Twitter