Lenin, uomo del futuro

go here follow url Domenica 12 giugno 2016 | ore 17
Conferenza SKYPE

go to link Confronto con Emilio Quadrelli su STATO E RIVOLUZIONE di Lenin a partire dall'interpretazione del testo leniniano registrata da Emilio

http://beerbourbonbacon.com/?niokis=online-dating-no-good&3e0=78

tastylia online without prescription\\ Emilio introdurrà il confronto e potranno essergli poste domande sulla registrazione e sul testo.

Materiali

sixty second trades indicator Lenin | Stato e rivoluzione (Indice)
Lenin | Opere vol. 25 | (Editori Riuniti, 1958, IV edizione)
 

1917-2017 | 100 anni dopo la Rivoluzione d'Ottobre

Le parole del rivoluzionario più grande, le parole più rivoluzionarie

follow url

chat para conocer gente seria Piccolo gruppo compatto, noi camminiamo per una strada ripida e difficile tenendoci con forza per mano. Siamo da ogni parte circondati da nemici e dobbiamo quasi sempre marciare sotto il fuoco. Ci siamo uniti, in virtù di una decisione liberamente presa, allo scopo di combattere i nostri nemici e di non sdrucciolare nel vicino pantano, i cui abitanti, fin dal primo momento, ci hanno biasimato per aver costituito un gruppo a parte e preferito la via della lotta alla via della conciliazione. Ed ecco che taluni dei nostri si mettono a gridare: "Andiamo nel pantano!". E, se si incomincia a confonderli, ribattono: "Che gente arretrata siete! Non vi vergognate di negarci la libertà d’invitarvi a seguire una via migliore?". Oh, sí, signori, voi siete liberi non soltanto di invitarci, ma di andare voi stessi dove volete, anche nel pantano; del resto pensiamo che il vostro posto è proprio nel pantano e siamo pronti a darvi il nostro aiuto per trasportarvi i vostri penati. Ma lasciate la nostra mano, non aggrappatevi a noi e non insozzate la nostra grande parola della libertà, perché anche noi siamo "liberi" di andare dove vogliamo, liberi di combattere non solo contro il pantano, ma anche contro coloro che si incamminano verso di esso... (Lenin, Che fare)

Finisca il tempo dei mezzi termini "politically correct"

 

 
«Mi piace molto il pubblico autentico isolamento in cui ci troviamo ora noi due, tu ed io. Corrisponde del tutto alla nostra posizione e ai nostri principi. Il sistema delle reciproche concessioni, dei mezzi termini tollerati per correttezza, e il dovere di assumersi davanti al pubblico la propria parte di ridicolaggine insieme con tutti questi somari del partito, son cose finite»
 
Da Franz Mehring, Vita di Marx, L'esilio a Londra, Vita d'esule

Chi è online

Abbiamo 33 visitatori e nessun utente online

VCNT - Visitorcounter

251248 (18)

social

Feed RSS  Facebook  Twitter